.
Annunci online

suibhne
Voglio sui miei taccuini scrivere le bazzecole che mi frullan per il capo, dar di morso a chi mi attacca, liberar la mia bile...
DIARI
17 gennaio 2007
Invasioni

Signori, l’invasione si fa preoccupante. Come temevo Stronzetto, che si dimostra sempre più silenzioso, presuntuoso e scostante, non era che l’avanguardia di una invasione italianista volta a ridurre le nostre posizioni fisiche dopo aver ridotto quelle accademiche. Da ieri il dipartimento è infestato da:


  • l’orribile, bianchissima e smorfiosissima vincitrice del concorso di dottorato quando io lo persi (d’ora in avanti: l’Orribile), vestita sempre in modo un po’ estremo (paccottiglia di bigiotteria al collo, alle orecchie, alle mani, alla vita), occhiaie nascoste da trucco sbagliato, aria sofferta di chi vuole farti credere di conoscere il mondo ma abita da Alessandria non essendone mai uscita

  • una specie di Barbapapà, con gli occhiali, la TUTA (dio stramaledica chi crede che la tuta sia un indumento), lo zainetto finto Invicta (che zaino potrebbe avere un italianista se non un’Invicta? E che zaino potrebbe avere un italianista incompetente se non un Invicta taroccato). Si distingue subito per livore e frequenza di sbuffo che immagino sia causata dalla sua inadeguatezza alla vita. D’ora in avanti sarà chiamato Barbapapà, o Barbasfiga devo ancora decidere…

  • un ragazzo normale, grazioso, alto, coi capelli lunghi raccolti ad ananas e con quella faccia “Che ci faccio qui” che conferisce normalità a una persona che fa una cosa che normale non è (d’ora in avanti Ananas). Lo odio istantaneamente, come è evidente dalla descrizione. Poi vabbè, mi avvicino alla sua postazione per scoprire di che si occupa, nella speranza di poter dire “Metastasio!? Ma si può leggere Metastasio nel 2007!? Ma che tristezza!” mentre invece riesco a leggere soltanto “un errore di R significa che…”. Cazzo, è filologo. Poi scopro che si occupa di Duecento e Trecento e allora lo riammetto nel campo dei simpatici. Cercherò di metterlo contro gli Italianisti officianti.

  • Esiste anche un cane al guinzaglio dell’Orribile, che si occupa di Seicento, che non credo sappia parlare e che credo viva nella celebrazione dell’Orribile stessa. Che è un po’ come quelli che hanno in camera i poster di Ron, fanno un po’ tristezza. Però questo tipo è talmente trasparente che non so neppure come chiamarlo. Lo chiamerò Triste, quasi quasi… ma ci penserò

Ora, la situazione come immaginerete è allarmante. Il posto, in realtà, c’è per tutti, visto che le scrivanie sono due ma esiste un tavolo piuttosto ampio per supplire. È una questione di principio e di salvezza della disciplina, quello che pongo io. Bisogna alzarsi presto e presidiare il territorio, tenere le posizioni e non concedere centimetri a nessuno, tranne forse all’Ananas che comunque studia il Trecento, fa il filologo ed è allievo di uno che se lo merita. Bisognerà portarlo dalla nostra parte in virtù della fratellanza romanza e resistere, resistere, resistere.


Vedete a cosa mi attacco per darmi la forza di svegliarmi a un’ora decente la mattina?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. guerra del dipartimento stronzetto ananas panzone IT

permalink | inviato da il 17/1/2007 alle 12:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1894665 volte


Potete contattarmi qui:

suibhne@hotmail.com



tumblr.


friendfeed


last.fm



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Technorati Profile
Add to Technorati Favorites


Zeitgeist







IL CANNOCCHIALE