.
Annunci online

suibhne
Voglio sui miei taccuini scrivere le bazzecole che mi frullan per il capo, dar di morso a chi mi attacca, liberar la mia bile...
8 ottobre 2009
Shampoo all'uovo e rum. Vita su Marte.
Sono arrivato. A Linate ho incontrato quattro celebrità (Samantha de Grenet - ha una pelle disperante - Dario Cassini - uh come è ingrassato - Enzo Bianchi - !!! magari era con Gabriella Caramore ma non l'ho riconosciuta !!! - e Giorgio Forattini - che ha pure volato con me, aveva i calzini viola e la faccia sempre spaventata) poi siamo decollati con un'ora e venticinque di ritardo.

Quindi Orlyval e RER, che però andava a passo d'uomo perché c'erano state collisioni e diversi incidenti e quindi il traffico era rallentato. Arrivo a (quasi)casa ed è Life on Mars, nel senso della serie UK o US (o prossimamente IT, a quanto dicono): non solo la tappezzeria, la moquette, le appliques e le rifiniture sanno di anni '70 (forse Sessanta), c'è anche l'odore della casa sigillata in cui viveva, immobile da dieci anni, la zia di mia mamma, negli anni '80 (se fosse Flash Forward ora vi espliciterei: 1980 - 10 = 1970!).

Perfino l'asciugacapelli risponde in tutto e per tutto all'idea di modernità e progresso degli anni Sessanta, è di metallo lucido e affusolato come la fantascienza o i caroselli dello shampoo all'uovo e rum.

Ora però, se permettete, dormo.
27 aprile 2008
Fukú. Chi ha ucciso John F. Kennedy?

Non c'entra niente con Parigi, non c'entra niente con l'Italia, non c'entra niente con niente il libro che ho scelto di leggere nella cuccetta 94 sul treno che lunedì notte mi (ri)porterà a Parigi. Vada per Junot Diaz, nato a Santo Domingo ma che vive in America e che racconta le vicende di un nerd dominicano fissato con la fantascienza e il fantasy e perseguitato, lui e tutti i suoi antenati, dal fukú.

Lo so, non mi interessa per niente l'America Latina (meno che mai le Antille), odio il fantasy e conosco poco la fantascienza. Ma oggi pomeriggio (tra Philip Roth, Tullio Avoledo e Walter Siti) alla fine ho deciso così. In ascensore, stasera, ne ho letto le prime tre pagine e ho già scoperto chi ha ucciso Kennedy. Il libro mi piace.


«

Dicono che sia venuto dall'Africa, racchiuso nelle grida degli schiavi; che fosse l'anatema finale degli indiani Taino, pronunciato mentre un mondo moriva e un altro nasceva; o che fosse un demone, penetrato nella Creazione attraverso la porta dell'incubo dischiusa alle Antille. Fukú americanus, o più colloquialmente fuku: usato in genere per indicare qualche tipo di maledizione o sventura, e in particolare la Maledizione e la Sventura del Nuovo Mondo. ... 

Il fukú, però, non è solo un cimelio del passato, un racconto di fantasmi che non fa più paura a nessuno. Ai tempi dei miei genitori, il fukú era reale come la sfiga, e nessuno ne metteva in dubbio l'esistenza. Tutti conoscevano qualcuno che era stato divorato da un fuku, così come tutti conoscevano qualcuno che lavorava nel Palacio. Era nell'aria, si potrebbe dire, anche se, come tutte le cose più importanti dell'Isola, la gente evitava di parlarne. Ma a quei tempi il fukú se la passava bene; aveva anche una specie di paladino, un sommo sacerdote, per così dire. L'allora dittatore-a-vita Rafael Leonidas Trujillo Molina. Nessuno sa se Trujillo ne fosse il servo o il padrone, il rappresentate o il capo, ma era chiaro che fra loro esisteva un accordo, che quei due erano culo e camicia. Si credeva, persino nelle cerchie intellettuali, che chiunque cospirasse contro Trujillo sarebbe incorso in un fukú potentissimo, che l'avrebbe perseguitato per oltre sette generazioni. Pensavi qualcosa di male su Trujillo, e fuá, la tua famiglia veniva trascinata in mare da un uragano, fuá un masso cadava dal cielo e ti schiacciava, fuá, i gamberetti che mangiavi oggi diventavano lo spasmo che ti uccideva domani. Questo spiega perché tutti quelli che tentarono di ammazzarlo vennero beccati, e perché i tizi che infine riuscirono ad abbatterlo trovarono una morte orrenda. E quello stronzo di Kennedy? Fu lui che nel 1961 diede il via libera all'assassinio di Trujillo, che ordinò alla Cia di distribuire armi nell'Isola. Pessima idea, capitano. Perché i suoi servizi segreti non furono in grado di dirgli quello che ogni dominicano, dal più ricco jabao di Mao al più povero guey di El Buey, dal più vecchio anciano sanmacorisano al più giovane carajito di San Francisco, sapeva benissimo: che chiunque avesse ammazzato Trujillo avrebbe subito, insieme alla sua famiglia, un fukú così tremendo da far sembrare jojote, al confronto, quello che si era attaccato all'Ammiraglio. Volete una risposta definitiva e inoppugnabile alla domanda della Commissione Warren su chi ha ucciso JFK? Permetete che io, vostro umile Osservatore, vi riveli una volta per tutte la Pura Verità Divina: non è stata la mafia, e neppure LBJ o il fantasma di quella cacchio di Marylin Monroe. Non sono stati gli alieni, né il Kgb, e neppure un tiratore solitario. Non sono stati i fratelli Hunt del Texas, Lee Harvey o la Commissione Trilaterale. E' stato Trujillo; è stato il fukú. Da dove coñazo credete che spunti la cosiddetta Maledizione dei Kennedy? E il Vietnam? Perché credete che la più grande potenza mondiale abbia subito la sua prima sconfitta proprio per mano di un paese del Terzo Mondo come il Vietnam? Ma fammi il piacere, negro. Potrebbe interessarvi sapere che proprio mentre cresceva il coninvolgimento Usa in Vietnam, LBJ lanciava un'invasione illegale della Repubblica Dominicana (28 aprile 1965). (Santo Domingo fu l'Iraq prima che l'Iraq fosse l'Iraq). L'operazione fu uno straordinario successo militare per gli Usa, e molti soldati e agenti segreti che avevano partecipato alla "democratizzazione" di Santo Domingo vennero immediatamente trasferiti a Saigon. Cosa credete che portassero con sé soldati, tecnici e spie, negli zaini, nelle valige, dentro i taschini delle camicie, impigliato tra i peli del naso, incrostato intorno alle scarpe? Un regalino della mia gente all'America, una piccola rivalsa per una guerra ingiusta. Proprio così, ragazzi. Fukú.


»


Immagine di La Breve favolosa vita di Oscar Wao
Junot Diaz

La breve favolosa vita di Oscar Wao

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte


Potete contattarmi qui:

suibhne@hotmail.com



tumblr.


friendfeed


last.fm



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Technorati Profile
Add to Technorati Favorites


Zeitgeist







IL CANNOCCHIALE